La scuola dell’infanzia Maria Ausiliatrice di Casinalbo, per l’anno scolastico 2020/21, adotta il protocollo interno di seguito riportato per quanto riguarda le misure di prevenzione, contenimento e protezione dal rischio di contagio covid-19 in base al “Documento di indirizzo e orientamento per la ripresa delle attività in presenza dei servizi educativi e delle scuole dell’infanzia”, adottato con il Decreto nr. 80 del 03/08/2020 del Ministero dell’Istruzione.

La Scuola dell’infanzia, come già esplicitato nel “Piano Scuola 2020/21” è fortemente connotata dalla centralità della relazione nel processo educativo e di apprendimento dei bambini. La grande sfida delle Scuole dell’infanzia in questo preciso momento è di garantire la ripresa delle attività in presenza assicurando l’accesso a tutti i bambini aventi diritto e nello stesso tempo di adottare tutte le misure possibili per ridurre al massimo le occasioni di contagio nel rispetto del benessere psicofisico dei bambini. In base alla normativa vigente la scuola intraprende le seguenti azioni:

1. Corresponsabilità educativa

“Per poter assicurare una adeguata riapertura del sistema 0-6, sarà fondamentale costruire un percorso volto a coinvolgere i genitori attraverso un patto di alleanza educativa finalizzato al contenimento del rischio.”  (d. 80 del 03/08/2020)

Anche la nostra scuola prevede la formalizzazione del “Patto di corresponsabilità educativa” che attiene alla necessaria connessione tra i protocolli di sicurezza e la qualità delle esperienze dei bambini di cui sono garanti sia la scuola che la famiglia. La scuola ha la responsabilità di rispettare la normativa vigente in materia e la famiglia è garante della salute dei propri figli nel momento in cui li porta a scuola, al fine di tutelare la salute e il benessere individuali e dell’intera comunità scolastica.

2. Stabilità dei gruppi 

“I gruppi /sezione devono essere organizzati in modo da essere identificabili, evitando le attività di intersezione tra gruppi, con lo scopo prioritario di semplificare l’adozione delle misure di contenimento conseguenti a eventuali casi di contagio e limitarne l’impatto sull’intera comunità scolastica.” (d. 80 del 03/08/2020) 

La qualità dell’esperienza educativa della fascia 3-6 anni è strettamente legata ad una serena vita di relazione nel gruppo di pari e nell’interazione con gli adulti di riferimento, che permetta la costruzione di un contesto dove trovano modo di esprimersi la socialità, l’esplorazione e il movimento, elementi irrinunciabili per una crescita equilibrata. Per mantenere alta la qualità della proposta formativa e per limitare nel contempo le condizioni di rischio di contagio, la scuola ha definito nr.3 gruppi/sezione mantenendo i legami affettivi preesistenti. Tuttavia, a differenza degli anni precedenti, non ci saranno attività di intersezione tra gruppi e ogni bambino potrà interagire solo con i compagni della sua sezione. Appena la normativa lo consentirà, provvederemo a ripristinare le attività per intersezione e la condivisione di spazi e materiali tra una sezione e l’altra. 

3. Organizzazione degli spazi 

“La stabilità dei gruppi/sezioni e la loro continuità di relazione con le figure adulte (operatori, docenti, operatori ausiliari) dovrà essere realizzata evitando l’utilizzo promiscuo degli stessi spazi da parte dei bambini dei diversi gruppi”. (d. 80 del 03/08/2020) 

Ogni gruppo è assegnato in maniera univoca al suo spazio/sezione. La scuola è dotata di servizi igienici interni ad ogni sezione e quindi ad uso esclusivo di ogni gruppo. I servizi vengono puliti ad ogni utilizzo e sanificati più volte durante la giornata.Gli spazi comuni, il giardino e il salone, sono stati suddivisi in tre aree ognuna delle quali è assegnata ad uno specifico gruppo in modo da evitarne l’uso promiscuo, ma anche per consentirne l’uso contemporaneo nel rispetto della normativa vigente. La turnazione di un gruppo tra uno spazio e l’altro avviene solo previa sanificazione degli spazi stessi e secondo un calendario stabilito dal Collegio Docenti. Gli ambienti interni saranno opportunamente e frequentemente areati, tuttavia nell’ottica di prevenzione verrà privilegiato l’uso dello spazio esterno. Il materiale utilizzato viene pulito più volte e sanificato a fine giornata.

4. Aspetti organizzativi 

L’organizzazione delle attività proposte dalla scuola, tiene conto dei bisogni dei bambini, conciliandoli con le esigenze lavorative della famiglia e le indicazioni ministeriali. 

– PRE/POST SCUOLA: sono garantiti i servizi di pre e post orario. Per garantire la stabilità dei contatti e la tracciabilità dei gruppi, può accedere solo chi presenta la richiesta per una frequenza regolare del servizio. E’ quindi sospeso il servizio giornaliero di post-orario da richiedere al bisogno e comunicare in segreteria. 

– ACCOGLIENZA E RICONGIUNGIMENTO: “Compatibilmente con gli spazi a disposizione, è preferibile organizzare la zona di accoglienza all’esterno, facendo rispettare il distanziamento tra gli adulti evitando assembramenti da parte degli accompagnatori.”(d.80 del 03/08/2020) Per l’anno scolastico 2020-2021 e fino alla fine delle disposizioni in materia di Covid-19, gli orari di accesso e uscita saranno concordati con le famiglie e dovranno rimanere stabili nel tempo, in modo da evitare assembramenti. “L’accesso alla struttura dovrà avvenire attraverso l’accompagnamento da parte di un solo genitore o persona maggiorenne delegata dai genitori o da chi esercita la responsabilità genitoriale, nel rispetto delle regole generali di prevenzione del contagio, incluso l’uso della mascherina durante tutta la permanenza all’interno della struttura.” (d.80 del 03/08/2020) I bambini dunque potranno essere accompagnati da un solo adulto, il quale dovrà indossare la mascherina. La scuola si riserva la possibilità di tenere un registro delle persone in entrata e uscita dalla struttura ai fini di una eventuale limitazione del contagio e tracciabilità dei contatti.

5. REFEZIONE E RIPOSO POMERIDIANO: “Si potrà consumare il pasto nelle aule o negli spazi utilizzati per le attività ordinarie, garantendo l’opportuna aerazione e sanificazione degli ambienti e degli arredi utilizzati prima e dopo il consumo del pasto.” (d.80 del 03/08/2020) Per mantenere il distanziamento dei gruppi il pasto e il riposo pomeridiano saranno consumati in sezione, opportunamente sanificate e areate prima e dopo l’utilizzo. Si richiede il cambio settimanale del “sacco nanna”.

6. FORMAZIONE-INFORMAZIONE DEL PERSONALE: Il personale docente e non docente viene coinvolto in momenti di formazione/informazione specifici in materia di procedure organizzative interne finalizzate al contenimento COVID-19 oltre che per l’adozione delle misure e dei comportamenti igienico sanitari corretti.

7. DISABILITA’ E INCLUSIONE In funzione della necessità di garantire una graduale ripresa della socialità da parte dei bambini con disabilità, si analizza e si valuta ogni singola situazione per evitare di esporre i bambini a rischi ulteriori.

8. INDICAZIONI IGIENICO-SANITARIE: In base alla normativa vigente la precondizione per la presenza a scuola di bambini, genitori o adulti accompagnatori e di tutto il personale a vario titolo operante è:  – Assenza di sintomatologia respiratoria o di temperatura corporea superiore a 37.5 °C anche nei tre giorni precedenti. – Non essere stati in quarantena o isolamento domiciliare negli ultimi 14 giorni. – Non essere stati a contatto con persone positive, per quanto di propria conoscenza, negli ultimi 14 giorni. Non è necessaria la rilevazione della temperatura corporea.

“Pertanto si rimanda alla responsabilità individuale rispetto allo stato di salute proprio o dei minori affidati alla responsabilità genitoriale.” (d.80 del 03/08/2020)

Altre indicazioni specifiche in merito a identificazione dei sintomi, allontanamento e riammissione saranno fornite da apposito regolamento sanitario predisposto dall’Ausl di competenza. La presenza di un caso confermato di infezione SARS-COV 2 in struttura, necessita l’attivazione di un monitoraggio in stretto rapporto con il Dipartimento di Prevenzione locale al fine di identificare precocemente la comparsa di altri casi o di un focolaio. In tale situazione sarà l’autorità competente a valutare l’attuazione delle misure idonee. L’igiene personale, il lavarsi frequentemente le mani, evitare di toccarsi gli occhi, naso e bocca; tossire nel gomito, dovranno rientrare nelle normali routine giornaliere dei bambini  per acquisire atteggiamenti corretti in maniera giocosa. Per i bambini di età inferiore a 6 anni non è previsto l’obbligo di indossare la mascherina. Tutto il personale è tenuto all’utilizzo corretto di DPI.” (d.80 del 03/08/2020)

Per l’anno scolastico 2020/2021 è sospeso l’uso del grembiulino; si richiede il cambio quotidiano degli indumenti utilizzati a scuola. Anche il personale docente è tenuto al cambio quotidiano dell’abbigliamento indossato a scuola. All’interno degli ambienti scolastici tutto il personale scolastico, docente e non docente e tutti i bambini utilizzeranno scarpe dedicate, da lasciare a scuola in apposite scatole individuali poste sotto l’appendino all’ingresso. Nella zona degli appendiabiti all’ingresso verranno inoltre predisposte sacche individuali per contenere giacca, felpa, cappellino…

Il presente protocollo si intende valido fino a nuove disposizioni. Seguiranno eventuali tempestivi aggiornamenti.